giovedì 20 febbraio 2014

NASCITA DEL RUGBY

Carissima professoressa Cramarossa,
mentre Jacopo le prepara notizie sul rugby in francese così lei può divertirsi a tradurlo, io rispondo alla sua domanda:
“quali sono le squadre nazionali impegnate in questo Torneo?”
Le confermiamo che  la foto ritrae i giocatori in un’azione del campionato di rugby RBS 6 Nations in cui giocano:
1)      Inghilterra                                         4) Francia
2)      Irlanda                                                5) Scozzia
3)      Italia                                                     6) Galles

Ora, la domanda che noi giriamo a lei, sugerita dalla prof. Oriani è:

“Come mai solo queste 6 nazioni e non altre?
sono forse le più belle?...
…sono forse le più simpatiche?
Insomma… Why???”

In attesa di una sua risposta  che ci lascerà di stucco, a bocca aperta ma soprattutto donerà pace alla prof. Oriani.
La salutiamo calorosamente.

Tia , Puma @ company


LA LEGGENDA DEL RUGBY

Si narra che durante una partita di calcio alla Rugby School,quando le regole non erano ancora definite e la palla si poteva toccare con i piedi e con le mani, un ragazzo di nome William Webb Ellis, vissuto dal 1816-1825, "raccolse la palla con le mani e si mise a correre".
Sembra una leggenda ma in realtà il trofeo della Coppa del mondo di Rugby è dedicato a Webb Ellis e una placca alla "Rugby School" commemora il suo conseguimento.
Il 26 gennaio 1871, si formò la Rugby Football Union, che portò alla standardizzazione delle regole per tutti i club che giocavano una variante delle regole della Rugby School.

7 commenti:

  1. Prof. Cramarossa ha visto che abbiamo colto lo spunto per fare una brevissima ricerca sulla nascita del Rugby?
    Siamo contenti di aver trovato queste brevi informazioni.
    Un saluto
    Tia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rossella Cramarossa20 febbraio 2014 19:20

      Bravissimi!! E' proprio andata così! Ora non vi resta che venire a provare!!
      Bella l'mmagine che avete allegato: è tratta da una partita della Nazionale Italiana contro l'Iranda, probabilmente durante un Torneo 6 Nazioni, che si disputa ogni anno tra febbraio e marzo. Ora domandone per Jacopo, che sicuramente conosce la risposta: quali sono le squadre nazionali impegnate in questo Torneo?
      Se vi interessa sabato pomeriggio alle 14.30 a Roma si disputerà la partita Italia - Scozia, che sarà trasmessa dal canale 52 D max del digitale terrestre.
      Un saluto e W il rugby e Forza Italia!!
      Rossella Cramarossa

      Elimina
    2. Rossella Cramarossa1 marzo 2014 17:34

      Carissimi ragazzi e carissima prof.ssa Oriani,
      come voi avete giustamente scritto il rugby è nato in Inghilterra ed è una tradizione anglosassone. Non a caso un'altra parte del mondo dove questo sport è molto amato e giocato è l'Australia, dove si disputa un altro famoso torneo "Three Nations" tra Australia, Nuova Zelanda e Sudafrica, Paesi che hanno avuto molto a che fare con l'Inghilterra.Voi allora mi direte:" cosa c'entrano Francia e Italia?"
      Il torneo europeo inizialmente si chiamava" 5 Nazioni " e oltre ai Paesi del Regno Unito comprendeva anche la Francia,che probabilmente ha risentito della vicinanza con gli Stati menzionati, mentre l'Italia ne è entrata a far parte solo una decina di anni fa, forse perchè , oltre a quelli già citati, è uno dei pochi in Europa che ha promosso e tentato di diffondere questo meraviglioso sport.
      Spero di aver soddisfatto le curiosità della prof.!!
      Un saluto e non perdete le ultime due giornate del 6 Nazioni 2014, anche se l'Italia, quest'anno, visto che per un solo punto non è riuscita a battere l'abbordabile Scozia, corre il serio rischio di prendere il famigerato "cucchiaio di legno"!!

      P.S. Voi ovviamente sapete cos'è il Cucchiaio di legno!!

      Elimina
  2. Prof. lei non finisce di stupirci con la sua conoscenza del Rugby...è proprio una grande appassionata.
    Sta facendo crescere in noi il desiderio di provare a giocarci...dobbiamo solo aspettare di eliminare la corazza e poi...pronti...via...a giocareeee!!!
    Siccome penso che quest'anno non riuscirò a provare con lei mi sa indirizzare dove potrei fare una prova tra un annetto? Cioè quando finalmente potrò togliere un po di più tutti gli ambaradam!
    Grazie di cuore per quello che è e per quello che ci scrive sempre.
    E' bello avere professori come lei che si interessano a noi e che ci contagiano dei loro interessi.
    Un caro saluto.
    Pino da Caron Varesino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rossella Cramarossa5 marzo 2014 19:43

      Carissimo Pino da Caron Varesino,
      se e quando deciderai di provare a giocare potrai scegliere tra Varese, Tradate, Busto e Cassano Valcuvia, che sono le società presenti in provincia di Varese. Ti consiglierei di scegliere Varese che è quella storica e con un maggior numero di squadre giovanili.
      Non avete però risposto alla mia "provocazione" rispetto al "cucchiaio di legno"!!
      A presto
      Rossella Cramarossa

      Elimina
  3. Carissima professoressa Cramarossa,
    ci scusi se non abbiamo risposto subito alla sua provocazione ma siamo stati molto impegnati con altre faccende.
    Ora che siamo un po più liberi finalmente abbiamo potuto fare una ricerchina sul web e possiamo fornirle la risposta.
    “Il Cucchiaio di legno (in inglese Wooden Spoon) consiste in un simbolico titolo secondario del torneo di rugby Sei Nazioni e viene attribuito alla squadra che arriva ultima in classifica.
    Questo trofeo si rifà ad una tradizione dell'Università di Cambridge, secondo la quale gli studenti regalavano ai colleghi che ricevevano i voti più bassi agli esami un cucchiaio di legno in segno di derisione e scherno.”
    Grazie per averci indicato le squadre di rugby dove potere eventualmente provare a giocare.
    Buona giornata.
    Pino da Caron Varesino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rossella Cramarossa13 marzo 2014 15:51

      Molto bene Pino da Caron Varesino, anche se, come abbiamo già detto, nel Torneo 6 Nazioni il "cucchiaio di legno" viene attribuito alla squadra che non riporta neanche una vittoria.
      Un caro saluto a tutti i Fuoriclasse
      Rossella Cramarossa

      Elimina